DIGI.blog

Notizie, curiosità e consigli sul mondo del web, mobile e tecnologico.

Ricerche da smartphone vs ricerche da desktop

7 Novembre 2019

Secondo voi le ricerche on-line vengono fatte maggiormente dal proprio computer o dal telefono? La risposta potrebbe sembrare scontata: dallo smartphone. Ma per tanti aspetti non ci rendiamo conto della supremazia che ormai i nostri dispositivi mobile hanno acquisito.

Questa supremazia è dettata da diversi fattori che negli anni si sono sviluppati. Tralasciando i primi “cellulari” giganteschi e davvero ingombranti, possiamo dire che i primi telefonini si affacciano nella nostra vita negli anni 2000. Anni in cui però erano stati pensati con la funzione principale di chiamare ed inviare messaggi. Anni in cui non esistevano moltissime promozioni delle compagnie telefoniche. Anni in cui- se per sbaglio toccavi il tasto per l’accesso ad internet- il costo addebitato sul tuo credito era davvero folle. In questo periodo i computer esistevano principalmente nei grandi uffici e il costo per un portatile da tenere in casa era davvero elevato.

STORIA

Ma poi il mondo va avanti nella sua evoluzione e allora i pc iniziano a diventare più economici e alla portata di più persone. Qui iniziano ad esserci i primi numeri importanti che riguardano le ricerche fatte dagli utenti, ma dal pc. Per esempio la stessa Wikipedia, l’enciclopedia online tra le più consultate, nasce nel 2001.
In questa prima decade degli anni 2000 nascono moltissimi servizi utilizzati principalmente da computer, portatile e non. Pensiamo a MSN, My Space e lo stesso Facebook inizialmente usato moltissimo da computer.
In questi primi anni le tariffe per i cellulari migliorano, ma comunque non c’è ancora un’importanza riservata al traffico dati da telefono e i computer continuano a fare da padroni del traffico in rete.
La svolta inizia ad arrivare con i primi smartphone e con il diffondersi della tecnologia 3G. I telefoni iniziano ad avere costi più bassi e le tariffe delle compagnie telefoniche iniziano ad includere e a dare importanza al traffico dati realizzando promozioni vantaggiose per gli utenti.
Dal 3G ad oggi la storia si è evoluta molto velocemente: nuovi modelli di smartphone, nuove società che entrano nel mercato sia dei produttori di cellulari (come Huaweii o Xiaomi) che delle compagnie telefoniche, nuove tecnologie come il wifi e il 5G e una nuova cultura che inizia a diffondersi improntata allo sviluppo di tecnologie sempre più all’avanguardia.
Iniziano a nascere gli e-commerce, la prenotazione on-line delle vacanze, le applicazioni e tutta la tecnologia che oggi utilizziamo quotidianamente.

OGGI

Ogni quanto effettuiamo un acquisto online dal telefono? Magari mediante l’applicazione del negozio. Quante volte controlliamo le email del lavoro ovunque e in qualsiasi momento direttamente dal nostro smartphone? E vogliamo parlare di quante volte controlliamo i nostri profili social direttamente dal telefono?
Ormai l’utilizzo del pc e dello smartphone per le ricerche online si è invertito: il nostro telefono è diventato l’oggetto di riferimento per tutto quello di cui abbiamo bisogno e per cui dobbiamo cercare informazioni online. Sono ormai un po’ di anni che le ricerche da smartphone sono maggiori di quelle da pc.

GOOGLE

Per questo motivo Google ha iniziato ad analizzare i contenuti dei siti in funzione di una miglior esperienza per l’utente-mobile. Questo cosa significa?
Vuol dire che quando il Google-bot (il software di Google) passa ad analizzare i contenuti presenti online valuta tutti quei parametri che rendono il contenuto migliore per essere visualizzato da mobile. Mi spiego. I controlli effettuati dal Google bot sono moltissimi, alcuni più tecnici altri meno. In particolare, tra i controlli effettuati, viene verificato che i contenuti presenti sul sito web siano visibili nella maniera corretta dallo schermo di uno smartphone. Quante volte siamo capitati con il nostro telefono su sito web e non abbiamo trovato facile leggere i contenuti perché la visualizzazione non era corretta? Ecco, Google penalizza questo tipo di siti perché sa che non sono utili all’utente o comunque non rendono facile l’ottenimento dell’informazione che sta cercando.
Altro parametro che viene valutato è la velocità di caricamento da mobile. Quando un utente dal proprio smartphone approda su un sito internet non vuole sprecare troppi dati né troppo tempo aspettando che il sito si carichi completamente. Il Google bot valuta questo parametro e penalizza tutti quei siti che risultano lenti nel caricamento da mobile.
L’esperienza dell’utente da mobile per Google è al primo posto nella valutazione dei siti internet ed è per questo che gli stessi strumenti messi a disposizione dal motore di ricerca sono orientati principalmente ad un uso mobile.

SCHEDA GOOGLE MY BUSINESS

Avete presente quelle schede che trovate nei primi risultati della ricerca di Google? Quelle schede sono state realizzate da Google per poter condensare in poco spazio, ma in maniera chiara, tutte le informazioni principali che servono all’utente nel momento della ricerca: numero di telefono, orari di apertura, indirizzo, foto e link ad un eventuale sito web. L’ottimizzazione di queste schede per il mobile è davvero favolosa e sono uno strumento utilissimo e gratuito messo a disposizione da Google. Quante volte abbiamo utilizzato queste informazioni? Ci avete fatto mai caso a quanto siano ben studiate per l’utilizzo dal nostro smartphone?

Insomma: il nostro smartphone ha un ruolo davvero importante nelle nostre giornate. E anche se non ce ne rendiamo conto lo utilizziamo per moltissime attività, e Google questo lo sa. Per questo ora tutto il suo minuzioso lavoro di analisi si concentra sull’esperienza dell’utente dal mobile.
Chi realizza siti web come noi lo sa, ed è per questo motivo che buona parte della creazione di un sito web è studiata per gli smartphone. Immagini poco pesanti, velocità di caricamento, testi chiari, grafica adatta e molti altri accorgimenti sono tutti parametri che dobbiamo valutare per creare un sito che piaccia a Google e -ovviamente- al cliente!

Il tuo sito web è ottimizzato per le ricerche da mobile?

Valutiamo insieme se il tuo sito internet ha tutte le caratteristiche per essere visibile dagli smartphone. E se non lo fosse ti aiuteremo noi!